La passione per Michelangelo incontra la curiosità dei detenuti nel carcere di Tolmezzo

Lo scorso venerdì 6 dicembre il dott. Pasquale Gianfagna, appassionato e studioso dell’arte di Michelangelo, è stato invitato nella Casa Circondariale di Tolmezzo ad un secondo incontro sulle meraviglie artistiche di Michelangelo, durante il quale ha illustrato ai detenuti i risultati dei suoi studi e delle proprie riflessioni sull’arte del pittore, scultore e architetto rinascimentale.

michelangelo-carcere-tolmezzo

Incontro su Michelangelo in Carcere a Tolmezzo

Anche in questa occasione, dopo il successo dello scorso giugno, le bellezze rappresentate nel “Giuidizio Universale” hanno accompagnato il dott. Gianfagna ad esporre nel migliore dei modi e con spiegazioni dettagliate tutti i particolari presenti nel capolavoro suscitando curiosità, interesse ed apprezzamento degli ospiti del penitenziario.
A conclusione della conferenza, incentrata sul “Giudizio Universale” rappresentato nella Cappella Sistina, si sono succedute numerose domande, “a dimostrazione di come la carcerazione possa rappresentare anche occasione per fermarsi a riflettere, per interrogarsi, per apprezzare”.
L’approccio del Dott. Gianfagna, la semplicità con la quale ha illustrato le idee, il modo di esprimersi di Michelangelo ed il contesto storico–culturale nel quale le sue opere sono state concepite, hanno creato all’interno della sala polivalente del Carcere un’atmosfera appassionata e silenziosa, quasi religiosamente attenta e impegnata a “leggere” e a capire gli affreschi della Cappella Sistina.
L’affresco, gigantesco, è stato realizzato da Michelangelo in circa 4 anni e, pur non essendo unico nel suo genere, non ha niente a che fare con tutti i Giudizi Universali rappresentati in epoche precedenti infatti è un’opera che non lascia indifferenti i laici e tantomeno i credenti.
Questa conferenza è stata possibile grazie al patrocinio del Comune di Tolmezzo e alla disponibilità del dott. Gianfagna. Oltre al Direttore del carcere, dott.ssa Silvia Della Branca e il Vice Direttore, dott.ssa Anna Marotta, erano presenti all’evento, per il Comune di Tolmezzo, gli Assessori Francesco Martini e Mario Cuder a testimonianza della costante e proficua collaborazione inter-istituzionale tra Comune e il carcere.

QR:  La passione per Michelangelo incontra la curiosità dei detenuti nel carcere di Tolmezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On YoutubeVisit Us On FacebookCheck Our Feed