Giallo e magia in Casa di Riposo a Tolmezzo con il Duca Da Luzzarco e Max Pons

Presentazione del Giallo alla Casa di Riposo "San Luigi Scrosoppi" di Tolmezzo

Presentazione del Giallo alla Casa di Riposo “San Luigi Scrosoppi” di Tolmezzo

“L’uomo che venne ucciso tre volte“, romanzo giallo di Luca Coradduzza, è stato presentato in Casa di Riposo a Tolmezzo.
Dopo un’introduzione al genere Giallo, dal Giallo “classico” al “poliziesco”, al “thriller”, l’autore, di fronte ad un salone gremito, è passato ad illustrare il suo lavro.
“Si tratta di un giallo ad enigma -ha commentato Luca parlando del suo libro-. Il delitto avviene subito ed è misterioso ed intricato. Tutti i personaggi hanno un alibi, ma allo stesso tempo un valido motivo per uccidere. Tra un indizio e l’altro, tra un’intuizione, un trabocchetto ed una deduzione, il Duca Da Luzzarco assieme al suo fidato amico Max Pons risolverà, ovviamente, l’ingarbugliato caso”. Quindi, dopo aver mostrato alcuni filmati relativi al genere Giallo, l’autore è passato alla seconda parte della presentazione, ovvero lo spettacolo di mentalismo. Come faccia a leggere nel pensiero degli spettatori, a prevedere le parole od i numeri che essi sceglieranno rimane un mistero. L’unica cosa sicura è la meraviglia di tutti. “Sono soddisfatto del bel pomeriggio -ha concluso Coradduzza.- Ringrazio tutti i presenti, il gruppo di animazione della Casa di Riposo, prime tra tutte Manuela, Teresa e Selene per la disponibilità e gli ospiti della struttura che si sono prestati con spontaneità agli esperimenti offrendosi come volontari”.
Fonte

This entry was posted in 03 - Duca Da Luzzarco, Articoli, Incontri con l'autore, Mentalismo and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.