Con il 15 dicembre il 3° Artiglieria da Montagna lascerà Tolmezzo definitivamente. Firmato oggi il decreto.

Il 3° Reggimento Artiglieria (Terrestre) di stanza  alla Caserma “Cantore” a Tolmezzo chiuderà i battenti. Oggi, 14 giugno 2013, è stato firmato il decreto del trasferimento definitivo. Con il 15 dicembre, infatti, Tolmezzo perderà l’ultimo presidio militare dopo 141 anni. Ad essere ottimisti si potrebbe gioire poiché il termine ultimo sarebbe dovuto essere il 15 settembre, tre mesi prima! Poveri noi. Povero Tolmezzo. Povera la Carnia.
Le colpe probabilmente, come al solito, saranno attribuite, seppure velatamente, ad altre entità presenti sul territorio. Inutile correre a chiudere la porta quando i buoi sono scappati. I politici, gli unici che avrebbero potuto muoversi, avevano avuto tutto il tempo per agire, negli anni, dal momento che la questione si trascinava.
Lasciano perplessi le dichiarazioni del sindaco di Remanzacco, dove il Reparto si trasferirà, Dario Angeli quando dichiara (virgolettato dalla stampa locale) “non può che farci piacere, questa prospettiva”. Secondo me poteva esimersi da un tale commento. Beato lui che non si pone il problema delle ripercussioni a livello scolastico e a quello di dove sistemare una cinquantina di famiglie di militari. A Tolmezzo si pone, invece, il problema contrario, e non solo. Complimenti a Remanzacco che da 600 militari passerà ad un migliaio. In ogni caso complimenti ai politici locali.
Fausto Coradduzza

Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *