EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE




Recensioni gratuite libri autori emergenti

Un booktrailer per presentare il libro sul terremoto “Lo spartiacque di una notte di maggio”

E’ un po’ insolito lanciare un trailer dopo che il prodotto è uscito (trovate il video in fondo all’articolo). Solitamente il trailer, ovvero un video promozionale, viene trasmesso per attirare l’attenzione, per creare curiosità.
Invece Luca Coradduzza, autore del volume sul terremoto in Friuli del 1976 dal titolo “Lo spartiacque di una notte di maggio“, prima ha lanciato il libro, dopo il trailer. Per essere precisi si tratta di un booktrailer (Wikipedia spiega che un booktrailer “è un videoclip, uno spot, un trailer realizzato per pubblicizzare un libro. Attraverso l’utilizzo di suoni, parole e soprattutto immagini sintetizza il contenuto del libro stesso”).

Come mai questa insolita scelta?
In realtà non avevo intenzione di diffonderlo. L’ho preparato per gioco. Anche per i miei precedenti libri ho fatto dei booktrailer, che non ho mai mostrato in giro.
Ma nel corso dell’ultima presentazione, visto che si era instaurato un clima molto amichevole con il pubblico presente, ho deciso di proiettarlo.

Quale è stata la reazione del pubblico?
Beh, il video ha suscitato grande simpatia ed è piaciuto molto. Più di quello che mi aspettassi.

Quale è la particolarità di questo booktrailer?
L’ho realizzato completamente a cartone animato, disegnando tutti i fotogrammi. Poi li ho assemblati, vi ho inserito il sonoro, qualche effetto di transizione… tutto qui. In realtà è molto semplice.

In effetti è molto particolare…
E’ un clip che ho fatto senza pretese, in pochi giorni, semplicemente. Non dispongo di software particolari, né di chissà quali tecnologie. Ad esempio l’audio non è perfetto in quanto il microfono che ho usato è molto vecchio e, a seconda di come lo impugno, il filo fa contatto o no… anche i disegni forse potevano venir meglio. Li ho tracciati con un mouse un po’ difettoso… il tutto – quando questi malfunzionamenti non mi facevano innervosire – è stato molto divertente.

Il video è ambientato a Tolmezzo…
Sì, nel volume ci sono testimonianze provenienti da tutta la Carnia e molte immagini del capoluogo carnico risalenti a 40 anni fa nelle quali si vedono gli effetti del sisma. Per questo negli sfondi delle immagini si vedono il Monte Amariana, lo Strabut, il campanile ed il Duomo di Tolmezzo, la Torre Picotta, il Monte Verzegnis.

Anche l’aspetto del narratore è particolare. Assomiglia a qualcuno…
Eh eh. Lasciamo giudicare la somiglianza a chi mi conosce.

La voce narrante è la tua e racconta brevemente il contenuto del libro. E’ difficile riassumere un volume di quasi 200 pagine in pochi minuti?
Effettivamente non è semplice. Disegnare le immagini in base a quello che volevo dire è stato stimolante. Avrei voluto dire molto di più, ma superare i sei minuti mi sembrava un tempo troppo lungo per un trailer. Ma come ti dicevo la mia intenzione era quella di non mostrarlo a nessuno. Probabilmente se fossi partito già con quell’idea lo avrei prodotto più breve.

Di seguito il booktrailer…

Notizie che ti potrebbero interessare:

QR:  Un booktrailer per presentare il libro sul terremoto “Lo spartiacque di una notte di maggio”

Comments are closed.