EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE




Recensioni gratuite libri autori emergenti

L’eco del barco.Il genio di Dino Facchinetti in mostra

Inaugurazione lunedì 5 ottobre a Porto San Rocco di Muggia (TS)

La mostra, ad ingresso libero, resterà aperta fino a martedì 13 ottobre

Il mare e le conchiglie. L’atmosfera poetica di Grado e la sua storia. Il calore della luce e la passione. Colori e suggestioni. La ricerca. Un rimando a emozioni lontane, un richiamo alla tradizione autentica. Un mondo da vivere intensamente lasciandosi trasportare dai sensi.

Lunedì 5 ottobre, alle 18.00, nella splendida cornice di Porto San Rocco, il porto turistico di livello mondiale per yacht fino a 60 m, a due passi da Muggia (Ts), verrà inaugurata la mostra di pittura “L’eco del Barco“, curata dal maestro gradese Dino Facchinetti.  All’evento presenzierà l’artista.

La personale si inserisce in FuoriRegata, il collettore e contenitore di eventi che vanno in scena a Trieste durante la settimana di Barcolana, la storica regata che ogni anno si svolge nel golfo del capoluogo della regione Friuli Venezia Giulia.

Dino Facchinetti - pittore, incisore, scultore

Dino Facchinetti – pittore, incisore, scultore

Venti le opere realizzate dall’artista in tecnica mista, alternando la punta secca dipinta e acrilico, i pastelli a pennello e a matita, l’acquarello e le incisioni, per una mostra che riflette i colori e le luci della terra dell’autore e ci porta fra le calli e la storia di Grado.

Passeggeremo fra i ricordi e i simboli accompagnati dall’artista stesso, perché Dino Facchinetti sarà con noi e ci racconterà come è nato il concetto del “barco” e la sua storia. Il barco è l’imbarcazione tradizionale dei pescatori gradesi. Nelle sue linee e nella materia che lo compone si legge l’eterno rapporto fra Uomini e Natura, mare e arte. Quello del “barco” è un mondo in cui convivono pescatori, mare e conchiglie. Un mondo reale, a volte reso duro dalla fatica del lavoro con il mare, che ti chiede sempre tanto, ma avvolto in un’atmosfera poetica e piena di simbologie.

«L’eco del Barco è parte di un lavoro più ampio che ho presentato in Italia e all’estero e che ha animato e anima il mio lavoro di artista -sottolinea Dino Facchinetti -. Il barco racchiude in sé l’isola di Grado, che ho avuto il piacere di conoscere dall’intero, le sue storie, la sua cultura storico-artistica. È un lavoro di ricerca continua, autentico, che ha bisogno di aria, movimento e conoscenza. Ho cercato di portala in tutti i luoghi in cui sono stato perché ritengo – continua l’artista – che la tematica sia interessante e ricca e abbia bisogno di essere vista, conosciuta e recepita. Con questo mio lavoro porto alla conoscenza l’anima del barco che, come il mare, ha il piacere di navigare continuamente» conclude Facchinetti.

«Sono sempre stato affascinato dal mare e dalle persone collegate a questo mondo – commenta Roberto Sponza, direttore di Porto San Rocco – Ritengo che il tema della mostra si sposi perfettamente con il tema della regata e che possa essere d’interesse per coloro che parteciperanno o assisteranno alla Barcolana».

La mostra, ad ingresso libero, resterà aperta fino a martedì 13 ottobre e osserverà i seguenti orari: ogni giorno dalle 16.00 alle 20.00.

Sul sito del progetto FuoriRegata http://www.fuoriregata.it è consultabile l’intera programmazione degli eventi, costantemente aggiornata, e arricchita da un blog dedicato al progetto.

 

Biografia dell’artista

Dino Facchinetti – pittore, incisore, scultore

Dino Facchinetti nasce a Grado nel 1946, dove tutt’ora vive e lavora in una delle calli che attraversano l’antico Castrum Romano, tra le splendide Basiliche e il Porto. Ancora giovanissimo, (correva il 1968) incontra il poeta Biagio Marin, che lo seguirà e presenterà in molte mostre e cataloghi in tutta Italia. Tra le moltissime esposizioni personali si ricordano quelle di Roma, Stoccarda, Villa Matilde, Trieste, Grado, Milano, Zagabria, Lubiana, Saint Vallery. Di lui hanno scritto, come pittore e come amico: Edda Serra, Carlo Milic, Giulio Montenero, Biagio Marin, Franco Loi, Mario De Micheli, Mladen Machiedo, Tito Maniacco, Marina Giovannelli. Da sempre, l’artista collabora con le scuole primarie e dell’infanzia per un avvicinamento dei ragazzi alla pittura. Le sue opere si trovano in varie collezioni private e pubbliche in Italia e all’estero.

Informazioni utili

Dove: Sala congressi di Porto San Rocco, Strada per Lazzaretto 2, Muggia (TS).

Quando: da lunedì 5 ottobre a martedì 13 ottobre

Giorni e orari d’apertura della mostra: tutti i giorni, dalle 16.00 alle 20.00 (alle 18.00 il giorno dell’inaugurazione).

Mostra ad ingresso libero.

About FuoriRegata

Una rotta che si snoda tra quartieri, spazi, negozi: questa è FuoriRegata. Il suo scopo? Valorizzare e mostrare l’eccellenza, la creatività e lo spirito d’accoglienza degli imprenditori triestini, promuovendo allo stesso tempo il turismo e la città di Trieste. Puntando sul centro città e i suoi quartieri e anche su alcune location selezionate con cura, lungo la costa fino a Muggia e fin sulle alture del Carso, FuoriRegata propone tanti eventi, per tutti i gusti e le età. Arte, Cultura, Food, Music, Fashion, senza dimenticare Young, dedicato ai più piccoli, e uno sguardo al sociale: questi i filoni del calendario 2015. Facile seguire la rotta: ogni evento FuoriRegata è vestito a festa per l’occasione e crea, assieme agli altri, un ideale campo di regata a terra. Non resta che cercare la vela più vicina e lasciarsi trasportare dal fascino di Trieste e della Barcolana!

Notizie che ti potrebbero interessare:

QR:  L’eco del barco.Il genio di Dino Facchinetti in mostra

Comments are closed.