EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE




Recensioni gratuite libri autori emergenti

3Dreaming Challenge Innovation. La premiazione

Idee utili e originali quelle realizzate dagli studenti dell’Istituto Tecnico Superiore “Bearzi” di Udine che hanno partecipato alla prima edizione di 3Dreaming Challenge Innovation, contest ideato e realizzato da Idea Prototipi Srl in collaborazione con dell’Istituto Tecnico Superiore “Bearzi” di Udine. L’azienda di Basiliano (UD), che opera nel campo delle tecnologie innovative per la lavorazione dei materiali, con un’intensa attività di ricerca e sviluppo realizzata nell’AREA Science Park di Trieste, ha donato lo scorso novembre una stampante 3D alla scuola con l’intento di promuovere e diffondere la conoscenza delle nuove tecnologie di modellazione e stampa 3D, al fine di favorire la formazione di nuovi profili professionali oggi carenti in questo settore.

Premiazioni 3Dreaming Challenge Innovation

Premiazioni 3Dreaming Challenge Innovation

Proprio per stimolare i ragazzi all’utilizzo, contestualmente alla donazione, è stato lanciato anche il concorso 3Dreaming Challenge Innovation rivolto agli studenti del 3° anno del Centro di Formazione Professionale e del 4° e 5° anno dell’Istituto Tecnico.

Sette i progetti approdati alla fase finale che spiccano per creatività e ingegno e che coprono diversi ambiti di applicazione: da una cover multimediale portatile in grado di ricaricare il cellulare a una protesi per braccio che permette a chi ha una disabilità fisica di suonare uno strumento musicale; da un sistema per porte antipanico che non usa l’elettricità a un riscaldatore istantaneo dell’acqua fredda; da un sistema per sfruttare le saponette quando sono ridotte all’osso a un water portatile a un sostegno per cellulare.

Pubblico alla Premiazione del 3Dreaming Challenge Innovation

Pubblico alla Premiazione del 3Dreaming Challenge Innovation

Ad aggiudicarsi il primo premio il progetto di Raffaele Maiero e Andrea Nadalet: una protesi per braccio in grado di permettere a una persona con una disabilità fisica di suonare la batteria e non solo. Infatti con opportune modifiche può essere utilizzato anche in altri ambiti quali per esempio quello culinario.  Al secondo posto Soap Ball di John Tion,  ideatore di un progetto che permette di risparmiare sapone. Terzo posto per Supernova, un riscaldatore istantaneo dell’acqua fredda realizzato da  un gruppo di quattro ragazzi: Filippo Calligaris, Stefano Candido, Gianfranco De Toni e Luca Mansutti.

Al primo classificato del concorso è andato un premio di 1000 euro e la possibilità di fare uno stage presso Idea Prototipi.

Notizie che ti potrebbero interessare:

QR:  3Dreaming Challenge Innovation. La premiazione

Comments are closed.