EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE




Recensioni gratuite libri autori emergenti

La missione Rosetta – Philae sulla Cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko

Continua il lavoro della sonda Rosetta e del Lander Philae sulla Cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko.
Purtroppo sembrerebbe che il lander Philae si trovi sull’orlo di un cratere.
Dopo essere atterrato, infatti, il lander sarebbe rimbalzato per due volte ed attualmente, nonostante il primo atterraggio sia avvenuto a soli 4 centimetri dal punto previsto, si troverebbe ad un chilometro di distanza dal luogo di contatto. Jean Pierre Bibring -dell’ESA,- il 13 novembre 2014, ha dichiarato che Philae si trova “non troppo vicino da dove intendevamo atterrare né troppo lontano“. Causa di tali rimbalzi, si ipotizza, la superficie rocciosa.
E’ pure stata calcolata la durata di questi rimbalzi: il primo è durato 1 ora e 50 minuti; il secondo soli 7 minuti.
Il fatto che si trovi in bilico ad un cratere lo rende instabile, anche perché uno dei suoi tre piedi non è fissato alla superficie della Cometa.
Si sta valutando se utilizzare il trapano di cui Philae è dotata o meno. C’è il rischio che il suo funzionamento lo renda ancora più instabile.
La trivellazione avrebbe cosentito di analizzare una maggior mole di dati.
L’articolo continua su Ufosullarete.it
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=8O477YsfiQA[/youtube]
Se siete affascinati dalle Comete e dai loro misteri è uscita la seconda edizione di ISON, un mistero chiamato Cometa, dedicato all’enigmatica Cometa ISON.

Notizie che ti potrebbero interessare:

QR:  La missione Rosetta – Philae sulla Cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko

Comments are closed.