EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE




Recensioni gratuite libri autori emergenti

Giornata mondiale per la pace ONU Marcia globale per l’ambiente

Ci sono tanti modi di difendere l’ambiente e promuovere la pace.
Più siamo è più facile sarà convincere i governi che si deve fare qualcosa in fretta per questi due capisaldi del nostro futuro; sempre che vogliamo un futuro per noi e per i nostri figli.
Ci associamo alla chiamata dell’ONU e di Avaaz e ci incontriamo alla malga di Pramosio Paluzza, Carnia con questo programma: Incontro alla malga alle ore 11, raggiungibile comodamente con la macchina lasciando la strada statale per Monte Croce carnico all’altezza di Cleulis, 2 km dopo Paluzza (Udine, Carnia); salita al passo Pramosio (40 minuti), incontro sulla linea di confine – dove si trovano le trincee della Prima guerra – con gli amici austriaci, scambio delle bandiere, dei saluti, momento di condivisione, interventi. Alla fine pranzo conviviale sul posto.
Il significato simbolico è duplice:
– Giornata mondiale della pace, resa ancor più significativa dal centesimo anniversario dell’inizio del Primo conflitto mondiale. Pensate: 100 anni fa i nostri nonni marciavano per raggiungere le trincee di Pramosio e spararsi addosso. Oggi marciamo per stringerci le mani, per rinsaldare l’amicizia tra due popoli che lottano assieme per difendere le loro valli dalla prepotenza delle lobby industriali e finanziarie, talvolta sostenute da politici senza morale e senza scrupoli che se ne fregano dell’ambiente e pensano solo agli affaracci loro. – Marcia mondiale per l’ambiente: milioni di persone che in tutto il mondo intendono richiamare l’attenzione dei governi su un tema purtroppo ancora assai sottovalutato e dove l’interesse di pochi prevale sul benessere di molti. Per noi luogo simbolico per resistere al passaggio del mega elettrodotto privato che stravolgerebbe per sempre queste magnifiche valli e per i tanti assalti perpetrati a danno della montagna, anello debole delle regioni, che intendiamo difendere ad ogni costo. Partecipare comporta la rinuncia al silenzio, ovvero non lamentarsi in privato e poi turarsi il naso e passare dritti, ma fare quanto ci è possibile per far valere il nostro punto di vista.
Partecipazione è democrazia.
Democrazia è libertà.

Notizie che ti potrebbero interessare:

QR:  Giornata mondiale per la pace ONU  Marcia globale per l’ambiente

Comments are closed.