EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE




Recensioni gratuite libri autori emergenti

Insigna. La Opel rifà il trucco alla sua ammiraglia

ASCOLI PICENO – La Opel rifà il trucco alla sua ammiraglia, la Insigna.
La nuova versione della vettura tedesca è disponibile nelle varianti di carrozzeria Berlina, Station Wagon, Country Tourer (una sorta di versione giardinetta con trazione integrale), nelle motorizzazioni Benzina (1400 da 140 cv, 1600 da 170 cv, 2800 Turbo da 325 cv), GPL (1400 da 140 cv), Diesel (2000 CDTI da 130, 140, 163 o 194 cv), negli allestimenti Advance, Cosmo, Cosmo Business, OPC.

opel-insigna

La Opel Insigna

Esternamente il restyling ha riguardato sopratutto il frontale con la griglia a lamelle cromate, più larga e bassa, i fari (ora con le luci diurne a led) e l’alloggiamento dei fendinebbia, più ampio e sottolineato da una cromatura più vistosa.
Mentre posteriormente sia sulla berlina che sulla Wagon la barra lucida è stata allungata di qualche centimetro, e ora integra le luci di retromarcia.
Spazio a parte merita la descrizione della versione Country Tourer.
Questa novità assoluta nella gamma Insigna, è una declinazione da sterrato della versione station (è dotata di 4×4 automatico). Questa vettura presenta l’assetto rialzato, le protezioni laterali, i passaruota pronunciati, le protezioni sottoscocca anteriori e posteriori.
Internamente nell’abitacolo curato della top level car di casa Opel fa bella mostra di se lo schermo dell’Intelilink che racchiude sistema di intrattenimento e navigazione. Subito sotto l’Intellilink sono disposti in maniera ergonomica e di facile utilizzo i comandi clima. Tecnologico e digitalizzato è anche l’ampio cruscotto che grazie al display interattivo HMI permette di avere tutto sotto controllo in una veste elegante e avveniristica. Ed ora il momento del test drive: la Opel Insigna provata è stata la 2000 CDTI 163 cv Country Tourer 4×4 Automatica da 42448 €.
La Opel oltre a ristilizzare la Insigna allarga la gamma con la versione Country Tourer destinata a chi vuole una Station Wagon con l’utilità di avere un assetto rialzato e la trazione integrale (fondamentali per chi ha bisogno di spazio e abita in campagna o percorre sterrati).
Su strada la Insigna Country Tourer è un auto eccezionale: un salotto viaggiate grazie all’elevato comfort di bordo, alla silenziosità in marcia, alla facilità di guida. Maneggevole, il cambio automatico di cui è dotata è pronto negli innesti come è pronto e leggero lo sterzo. Infine spazio al motore che pulsa sotto il cofano della vettura tedesca: il 2000 CDTI da 163 cv. Questo motore che sulla Insigna Berlina è station è il top level, mentre sulla Country Tourer è il motore di partenza (l’altro propulsore disponibile, sempre a gasolio, è il 2000 Biturbo da 194 cv).
Propulsore brillante, molto potente, silenziosissimo, che dà all’ Insigna Country Tourer quella potenza e quel brio di cui necessita per affrontare in modo disinvolto sia percorsi stradali che fuoristradistici. Infine il listino prezzi. Iniziamo con la versione Berlina: si va da 27720 € della 1400 Advance fino ad arrivare a 44420 € della 2800 Turbo OPC 4×4 Automatica (Benzina), si va da 28720 € della 1400 Advance fino ad arrivare a 30220 € della 1400 Cosmo (GPL), si va da 29520 € della 2000 CDTI 140 cv Advance fino ad arrivare a 34370 € della 2000 CDTI 163 cv 4×4 Cosmo Automatica (Diesel). Ora è il momento della Station Wagon: si va da 28720 € della 1400 Advance fino ad arrivare a 45420 € della 2800 Turbo OPC 4×4 Automatica (Benzina), si va da 29720 € della 1400 Advance fino ad arrivare a 31220 € della 1400 Cosmo (GPL), si va da 30520 € della 2000 CDTI 140 cv Advance per arrivare a 36820 € della 2000 CDTI 163 cv Cosmo 4×4 Automatica (Diesel).
Infine è il turno della Country Tourer: si va da 37720 € della 2000 CDTI 163 cv 4×4 fino ad arrivare a 41720 € della 2000 CDTI 195 cv 4×4 Automatica (Diesel).
Bruno Allevi

Notizie che ti potrebbero interessare:

QR:  Insigna. La Opel rifà il trucco alla sua ammiraglia

Comments are closed.